Mutui-economici.it

RINEGOZIAZIONE MUTUO

Quando i tassi cambiano, a causa dell'andamento del mercato economico, chi ha un mutuo in corso può pensare ad una rinegoziazione del mutuo, se ci si rende conto che quello a suo tempo stipulato non è più conveniente come quando è stato acceso, rispetto alle nuove percentuali d'interesse.

- Cosa si intende per rinegoziazione del mutuo?

Per rinegoziazione di un mutuo si intende la modifica di alcuni punti regolati contrattualmente, pertanto si può dire che la rinegoziazione del mutuo è una modifica sulle condizioni del contratto in vigore. Non bisogna assolutamente confondere la rinegoziazione del mutuo con la surroga o sostituzione, dove la diversità sta nel fatto che il mutuo viene spostato verso un nuovo istituto di credito che offre vantaggi migliori al consumatore.

www.prestitionline.it

- Qual è la differenza specifica tra rinegoziazione mutuo, surrogazione e sostituzione?

Come detto, la rinegoziazione dei mutui consiste nella variazione delle condizioni contrattuali del mutuo, lasciando però il finanziamento presso il medesimo istituto, mentre con la sostituzione il mutuo prevede l'estinzione del debito residuo alla vecchia banca da parte del nuovo istituto e la conseguente accensione di un nuovo mutuo con nuove condizioni. La surrogazione, invece, dà l'opportunità al cliente di poter trasferire il debito residuo del mutuo in corso verso un nuovo istituto, ottenendo appliazione delle nuove condizioni ridefinendole sul residuo stesso. Qui diventa possibile cambiare la durata dell'ammortamento, lo spread, il tipo di tasso d'interesse. Sia la sostituzione che la surrogazione sono previste dalla legge sulla "portabilità" a costo zero, ovvero senza alcun onere applicabile al cittadino che ne fa uso e non comportano la perdita di benefici fiscali previsti.

- Quali sono le caratteristiche della rinegoziazione del mutuo?

La rinegoziazione del mutuo viene incontro nella maggior parte dei casi a coloro che non dispongono più di grosse disponibilità economiche, magari a causa della perdita del lavoro o comunque difficoltà reddituali mutate nel tempo per motivi diversi, o per chi ha avuto segnalazioni presso la centrale rischi. Ecco che in questi casi, rinegoziare il mutuo in corso, può essere una soluzione per ottenere rate più sostenibili allungando i tempi o ritrattando i tassi. La rinegoziazione del mutuo, prevede quindi che il contratto già stipulato rimanga lo stesso, ciò vale a dire che si modificheranno solo alcuni parametri del vecchio mutuo tramite una scrittura privata non autenticata, senza ricorre ad un notaio. Si possono modificare parametri come lo spread, il tasso applicato o la durata del piano d'ammortamento, mentre rimangono inalterate tutte le altre condizioni già pattuite, quale per esempio le garanzie prestate, i mutuatari, l’immobile ecc.. La rinegoziazione dei mutui può essere gestita con un semplice scambio di corrispondenza tra istituto di credito e consumatore.

Rinegoziazione mutuo aggiornato il 07 Marzo 2017


Vai alla home:Mutui Economici

rinegoziazione mutuo