Mutui-economici.it

MUTUI 50 ANNI

I mutui a 50 anni sono ormai diventati una realtà. Fino a qualche anno fa il massimo era attorno ai 25-30 anni di ammortamento, ed erano considerati tempi molto lunghi. Complice il cambiamento dei tempi, e la crisi economica dell'ultimo periodo, i mutui hanno iniziato ad avere periodi si scadenza sempre più lunghi, fino a 40 anni. Le esigenze dei consumatori, ora, sono giunte a far decidere gli istituti di credito a creare mutui fino a 50 anni di durata.

- I mutui a 50 anni di ammortamento, a chi sono rivolti?

L'esempio più semplice è quello di descrivere i mutui a 50 anni di un noto istituto di credito, che concede mutui a 50 anni tra i tanti tipi di mutuo tradizionale. Il mutuo a 50 anni che prenderemo in considerazione è il Mutuo Sempre Light di Ubi Banca. È proposto come soluzione ideale per le giovani coppie, per coloro che desiderano comprare o ristrutturare la loro abitazione, ma soprattutto per coloro che sono agli inizi della loro vita lavorativa. Ecco quindi a che categorie vengono consigliati i mutui a 50 anni di durata: i giovani. È facile capire che quando un mutuo ha una durata di 50 anni, l'età di chi lo accende deve essere necessariamente bassa, dal momento che, solitamente, i mutui a 50 anni vanno a richiedere, da contratto, che il debitore dovrà chiudere i pagamenti entro il compimento dell'80esimo anno d'età. Quindi, se il richiedente al momento dell'estinzione del debito avrà 80 anni, sicuramente lo avrà acceso almeno entro i 30 anni, quand'era molto giovane.

www.prestitionline.it

- Qual è la convenienza dei mutui a 50 anni?

Sicuramente per chi accende mutui a 50 anni la convenienza può essere ricercata nell'importo della rata mensile che egli dovrà sostenere per un periodo così lungo, e che certamente sarà piuttosto bassa. Se un giovane alle prime esperienze lavorative non può godere di grosse entrate, certamente sarà agevolato dal pagamento mensile più leggero, anche se per più tempo. Inoltre, va detto che solitamente la speranza di chi accende mutui così lunghi è di riuscire a pagare anticipatamente il debito, contando su un miglioramento delle entrate economiche nel tempo. Di contro, comunque, va ricordato che accendere mutui con 50 anni di rimborso, va a significare di pagare quella che sarà la propria abitazione per tutta la vita, ben oltre l'età pensionabile. Inoltre è importantissimo valutare l'andamento del tasso di un mutuo a 50 anni, perchè, facendo qualche calcolo sulla rata, si può facilmente scoprire che l'importo degli interessi versati vanno a superare l'importo del capitale erogato. Quindi può capitare di trovarsi dopo 50 anni con una spesa d'interessi doppia dell'importo ricevuto anni prima. Molto spesso si tratta però di mutui accesi direttamente dai genitori del giovane interessato, che in questo modo scelgono di intestare un'abitazione al figlio, aiutandolo sostenendo le spese nei primi anni del mutuo, nell'attesa che il giovane abbia entrate sufficienti a gestire da sè l'ammortamento del mutuo a 50 anni. Una riflessione è da fare sul fatto che durante l'età lavorativa, complici le entrate ed i redditi derivanti dalla mansione che svolgerà il giovane, il mutuo da 50 anni potrà risultare piuttosto semplice da pagare, ma non è detto che in età da pensionato, con entrate quindi molto più basse, questa spesa sarà altrettanto facile da sostenere.

Mutui 50 anni aggiornato il 07 Marzo 2017


Vai alla home:Mutui Economici

mutui 50 anni